L’istinto di controllare, quando finisce una storia

L’istinto di controllare, quando finisce una storia

Quante volte è capitato di provare l’istinto di controllare ciò che stava facendo il vostro partner? Probabilmente tutti noi l’abbiamo provato almeno una volta nella vita in quanto, seppur ci sia fiducia o comunque benessere nella relazione, spesso si prova quella voglia di verificare ciò che il partner ci dice; insomma la voglia di avere la prova che ci stiano dicendo la verità è sempre dietro l’angolo.

Questo sicuramente è un istinto che tutti noi sperimentiamo ma in misura diversa; se nelle coppie solide si vive questo istinto in modo del tutto diverso, ossia come qualcosa di controllabile, sicuramente ciò non accade in coppie che vivono delle difficoltà in quanto può diventare un istinto dominante che quindi prende il sopravvento su tutto il resto. È proprio in questo caso che la voglia di controllo e dominio sull’altro può diventare patologica e trasformarsi in qualcosa di pericoloso.

Bisogno di controllare il partner: come riconoscerlo?

Quando si vive una relazione, si ha spesso il bisogno di voler vivere in simbiosi col proprio partner.

Questo bisogno, soprattutto agli inizi, può essere visto come un vero e proprio segnale di innamoramento in quanto ci avverte che passare del tempo con l’altro è visto in modo positivo e che quindi il bisogno di questo tempo da trascorrere insieme è sempre più impellente.

Col passare del tempo e con l’avanzare della relazione è normale che questo bisogno di simbiosi assoluta venga sostituito da altri sentimenti e bisogni come la necessità di avere dei propri spazi personali e del tempo da ritagliarsi solo per sé stessi. Questo non è un segnale di disinnamoramento anzi è del tutto adattivo anche perché non si è solo partner ma si è anche, e soprattutto, individui dotati di una propria individualità.

Quello che, però, qualche volta accade è che questo bisogno di simbiosi assoluta non venga del tutto superata, anzi venga amplificato da un bisogno di controllo estremo che, quindi, si evidenzia in varie situazioni.

Una situazione tipica in cui il bisogno di controllo si palesa in modo evidente è quella in cui il partner esce con i propri amici e si sente il bisogno eccessivo di controllarlo in ogni momento. In questo caso, quindi, ciò che avviene è che l’Altro passerà tutto il tempo a capire e a scovare ogni modo per capire ciò che il partner stia facendo, ad esempio tramite chiamate continue, tramite applicazioni che permettono di allocare la posizione dello smartphone dell’altro o anche il controllo eccessivo di ciò che il partner e gli amici pubblicano sui propri social.

Cosa nasconde l’istinto di controllare il proprio partner

Una domanda che è utile porsi nel caso in cui si senta l’eccessivo istinto di controllare il partner è: “ma cosa nasconde realmente questo bisogno?” Spesso rispondiamo a questa domanda con una risposta alquanto superficiale ossia “il bisogno di stare con l’altro”, ma è realmente così?

Tendenzialmente nella coppia solida i due partner riescono a ritagliarsi i propri momenti senza che l’Altro li viva in modo negativo o come delle forme di separazione. Questo è importantissimo perché è proprio ciò che permette di avere una relazione che dura negli anni.

La vera risposta alla domanda che ci siamo posti è che il bisogno di controllo nasconde, inevitabilmente, dalla mancanza di fiducia di ciò che l’altro potrebbe compiere in nostra assenza. Questa mancanza di fiducia può avere moltissime motivazioni alla base come uno stile relazionale caratterizzato da dipendenza affettiva o anche una sfiducia in sé stessi che, quindi, alimenta anche la mancanza di fiducia verso il partner.

È come se si avesse costantemente paura che si possa essere “abbandonati” perché non ci si sente all’altezza del proprio partner o perché crediamo che in quei momenti possa sostituirci con qualcun altro.

Questo bisogno di controllo, quindi, è alimentato da tutto ciò e ha come costante la paura che qualcun altro possa prendere il nostro posto.

Cosa fare nel caso in cui si senta questo bisogno eccessivo di controllo? Ecco qualche consiglio utile.

Comunica col partner

Spesso, quando ci troviamo di fronte a delle difficoltà, siamo portati a ignorarle e a pensare che col tempo tutto si risolverà in modo automatico; questo, però, non avviene mai. Importante è comunicare al partner questo bisogno di controllo eccessivo che sentiamo in quanto è anche grazie all’aiuto dell’altro che si possono avere sicurezze e rassicurazioni. Importante è comunicare e capire come gestire insieme questo bisogno.

Cerca di controllare questo bisogno

Importante è anche limitare questo bisogno di controllo cercando di gestirlo ottimamente. Ovviamente non si potrà cambiare in modo improvviso ma può essere utile ridurre le forme di controllo in modo graduale così da eliminarle completamente.


Hai bisogno di aiuto? Chedi ai nostri psicologi online


No Comments

Post A Comment