Ritrovare serenità

Come ritrovare la serenità che merito? Da quando c’è lui sono in tilt…

Salve, mi chiamo Alessia ed ho 25 anni.

Ho un “rapporto” da un paio d’anni con un ragazzo 11 anni piu grande di me. Entrambi peró siamo fidanzati. O meglio, io ho una persona accanto da 4 anni ormai di cui non sono più innamorata da un bel po’, con cui in realtà ho sempre avuto un rapporto molto strano e poco chiaro, ma dopo tutto questo tempo ho difficoltá ad eliminarlo dal mio quotidiano, anche se per come sono messe le cose dovrei.

Lui invece ha iniziato questa frequentazione con la sua attuale ragazza su per giù nello stesso periodo in cui ha cominciato con me, forse qualche settimana prima con lei. Ora loro sono andati avanti, convivono a casa di lui, sono fidanzati in famiglia, ma noi ci siamo visti fino ad ora in questi due anni. Io l’ho cercato e l’ha fatto anche lui, ma ci vediamo comunque molto di rado. Inoltre io e lui frequentiamo la stessa palestra, lui ci lavora.

Facciamo parte di un ambiente in cui ci conosciamo tutti, abbiamo il nostro gruppetto di persone piu strette e nessuno di loro sa nulla di noi due. Abbiamo sempre fatto finta di nulla, mantenendo un rapporto sereno e scherzoso lì dentro e questa cosa intrigava forse anche un po’.

Ora da quando la sua ragazza ha cominciato a frenquentare la palestra, comincio ad avvertire disagio, soprattutto perche ho capito che il mio interesse per lui inizia ad andare oltre quello fisico. Ho provato a fargli un discorso una delle ultime volte, dicendogli che non lo capisco, lui mi ha risposto che sta molto bene con me ed ha piacere a passare del tempo insieme ma non puó darmi una continuità perchè altrimenti dovrebbe mettere in dubbio tutto quello che ha costruito fino ad ora con lei, che secondo me equivale a molto poco, considerando che continua a tradirla.

Lui ha sempre vissuto da solo ed è stato single per molti anni, quindi sostiene anche che per lui sia difficile convivere con una persona 24h su 24 perche non abituato, ma che lei è stata brava ad infiltrarsi a casa sua. Io dopo questo discorso, le volte successive in cui mi ha cercata ho provato a fare la sostenuta, a cambiare discorso alle sue richieste di vederci…. ma dopo due, tre, quattro volte ho ceduto di nuovo.

Ci siamo rivisti, e quando stiamo insieme ho come l’impressione che lui sia felice e spensierato. Ho questa strana sensazione. Ad oggi peró mi pento di ricascarci, razionalmente mi forzo a non farlo, poi non ci riesco, è piu forte di me. Ho paura di aver perso la dignitá con lui, non amo essere debole e cedevole e odio il fatto di dargli quest’idea.

Vorrei essere di polso, per il rispetto di me e del mio sentimento e alla fine non ci riesco mai, me lo riprometto sempre e invece niente. Ma ora quello che voglio chiedervi è: perchè secondo voi lui continua a cercarmi dopo due anni passati cosi nonostante mi abbia detto che lei è stata brava, che lei a differenza di altre passate non è pressante, che con lei ha costruito qualcosa.. ecc ecc? Cosa dovrei pensare? Non riesco a capire il suo atteggiamento perche mi lascio ingannare dalle mie sensazioni e vorrei un consiglio per non crogiolarmi piu in queste mille domande. vorrei il vostro aiuto per ritrovare un po di serenità.

Grazie e scusate se mi sono dilungata cosi tanto.


Hai bisogno di aiuto? Chedi ai nostri psicologi online


Nessun commento

Pubblica un commento